Get Adobe Flash player

La “Commedia” parigina di Dante

Dante AlighieriSul sommo poeta se ne dicono tante ed è sempre difficile discernere dalla realtà e dalla costruzione storica delle notizie. Di lui si dice anche che fosse in realtà a conoscenza del segreto dei Templari e che la Divina Commedia, o meglio la Commedia come si chiamava realmente, non fosse altro che una vera e propria mappa per trovare il loro tesoro oltre che un vero e proprio attacco al potere temporale della Chiesa e ai potenti di allora.

Ma tant’è che tra le tante dicerie si trova anche una presunta presenza di Dante Alighieri a Parigi. Una presenza fatta di magia e alchimia (all’epoca spesso interscambiabili). Si conoscerebbe addirittura la via dove alloggiasse: rue de Bievre. E sarebbe proprio in questa sua permanenza parigina che Dante avrebbe iniziato a scrivere la sua opera più conosciuta al mondo, la Commedia. Il tutto su ispirazione di tale Alberto Magno. Secondo alcuni la cosa è confermata dal verso 98 del Canto X del Paradiso. Ma sull’ispirazione circolano diverse versioni. Ce n’è un’altra che afferma che in realtà la Commedia non sia altro che un “plagio” di un’opera scritta da uno scrittore siriano vissuto all’epoca delle prime crociate.

Italian English French German Spanish
L'Associazione "I Viaggi Nella Storia", che ha come scopo quello di sviluppare e diffondere la cultura dei viaggi intesi come arricchimento culturale, sociale e storico, anche un importante veicolo per la diffusione, attraverso le nostre rubriche, della cultura storica, delle tradizioni culturali, dell'archeologia, degli eventi storici,delle curiosit e dei misteri storici, degli approfondimenti storici, delle leggende e dei miti, dei ricordi di famiglia, delle recensione di libri, dei quaderni storici e dei quaderni archeologici, delle mostre e degli eventi, dei reportage di storia antica e moderna, dei dossier e delle ricerche storiche.