Get Adobe Flash player

Il Misterioso caso di Berenger Sauniere: Conclusioni, il restauro della chiesa

La Chiesa di Rennes le Châteaudi Michele Pusino
L’umile parroco François Bérenger Saunière, insediatosi nel 1885 nella piccola diocesi del paese di Rennes le Château, si dedicò immediatamente a reperire fondi per restaurare la chiesetta dedicata a Maria Maddalena. Risulta, tra le altre cose,  anche una sua personale partecipazione economica nella raccolta.


Dopo le iniziali difficoltà e le fantastiche scoperte di cui abbiamo già accennato in apertura di argomento, riuscì nel suo intento e creò una chiesa quanto mai originale, utilizzando materiali di altissima fattura e simbologie interne uniche , come ad esempio, la distribuzione delle statue dei Santi in uno schema per cui le iniziali degli stessi formassero la parola Graal, la scrittura di lettere rovesciate e numeri scritti apparentemente senza senso e fuori luogo,
La statua del demone che regge l'Acquasantierala rappresentazione di un demone a sorreggere l'acquasantiera, la distribuzione assolutamente  non convenzionale delle tavole della Via Crucis (disposte  in senso inverso ) e l’utilizzo, in queste tavole, di soggetti nuovi e scene inedite tra cui spicca il particolare  in cui Gesù sembra venir trasportato fuori dal sepolcro di notte.
È stato scritto un fiume parole  riguardo la simbologia, l’esoterismo, le analogie geometriche e matematiche, i riferimenti massonici ed alchemici, per descrivere l'opera di costruzione e restauro dell'area interna ed esterna della chiesa di Rennes, della Villa Bethania annessa, del vicino cimitero e della grotta di Betlemme riprodotta sempre nella stessa area. Pertanto, evitando inutili pleonastiche reiterazioni, esamineremo soltanto le novità delle ultime scoperte e documentazioni .
Da tempo gruppi di studiosi, tra cui archeologi, storici, esoteristi, artisti, cercatori di tesori poco professionali,  si recano sistematicamente in Audè per valutare l'enorme mole di documenti rinvenuti del parroco Sauniere e dell'Abate Bigou, suo amico, per cui, con il tempo è stato forse chiarito qualche punto oscuro della vicenda, e sono state sconfessate molte  “particolari “accuse rivolte al “curato dei milioni”.

Con il trascorrere del tempo tutta la documentazione inerente la gestione economica ed amministrativa del  nostro parroco è stata resa disponibile agli studiosi. Il libro mastro dei movimenti finanziari sembra ormai confermare che l'enorme fortuna accumulata, gestita ed amministrata negli anni, provenisse da generose elargizioni di notabili e di nobili europei. Perfino da alcuni personaggi  italiani a lui devoti e molto legati, frequenti ospiti  presso Villa Bethania. Un’ombra che macchia la coscienza dell'abate, poiché molti dei donatori e benefattori frequentavano ambienti poco clericali, vicini ad organizzazioni di stampo massonico-esoterista e libertine, dedite al piacere ed allo spiritismo.
Il budget restante proveniva, evidentemente, dalla vendita di indulgenze e messe commissionate anche a distanza,  per le quali venivano richieste cifre esorbitanti.
Da tutto ciò si intuisce che tutte le ipotesi circa il ritrovamento di un misterioso quanto favoloso tesoro, sulla scoperta alchemica di una pietra filosofale,  il favoleggiare di  una  immensa fortuna visigota, o l’esistenza di un  tesoro Cataro e Templare proveniente da Montsegur celato in mille riferimenti dipinti e scolpiti ad arte..., vanno considerate più verosimilmente come facenti parte di una geniale copertura abilmente orchestrata, piuttosto che fatti concreti: in altre parole, si tratterebbe di una commedia  sapientemente ideata e guidata dal nostro sacerdote.  
Pur essendo indubbio che il Sauniere entrò in possesso, effettivamente, di documenti, testimonianze e reliquie di un passato misterioso e storicamente affascinante, resta impossibile giustificare tramite queste scoperte la disponibilità economica dimostrata durante gli anni di attività nella curia.
Quindi, a discapito del brivido e dell'ignoto , forse dovremmo analizzare questa storia di Rennes con occhi moderni. Pur sempre rispettosi,  ma realistici.  Occorre, cioè, rilevare le incongruenze della vicenda,  come fece il Vescovo Beuvin de Beausejour, che intentò nel 1909 un processo disciplinare contro Berengere Sauniere, avendo notato tali e tante anomalie nella gestione del bilancio del parroco milionario, da farlo sospendere “ a divinis “ fino a nuova disposizione, con l’accusa di aver compiuto i reati di vendita delle messe senza autorizzazione vescovile e disubbidienza, oltre ad aver usato denari e proprietà (intestati peraltro ad una persona laica, come prestanome), per scopi differenti dall'esercizio spirituale.
Curioso il fatto che in attesa di ricorso presso il soglio Pontificio, il sacerdote inquisito trovò la morte, avvenuta sempre in circostanze poco chiare. Pare che alcuni giorni prima di morire, avesse fatto acquistare dalla sua perpetua Marie Denarnaud una bara a sua misura ( si può ipotizzare il suicidio?).
Come abbiamo visto la storia intricata e difficile di Rennes le Chateau, sembra ruotare attorno ad un circolo vizioso, come un cerchio magico che avvolge nella nebbia chiunque si imbatte nella vicenda; la vicenda può essere affrontata sotto vari punti di vista,  ma difficilmentese ne potrà scorgere un capo ed una coda. Viene quasi da chiedersi se la storia sia frutto di una verità oggettiva o le tante verità facciano parte di un circolo danzante.
Ecco la storia del famoso Abate Sauniere…

Italian English French German Spanish
L'Associazione "I Viaggi Nella Storia", che ha come scopo quello di sviluppare e diffondere la cultura dei viaggi intesi come arricchimento culturale, sociale e storico, anche un importante veicolo per la diffusione, attraverso le nostre rubriche, della cultura storica, delle tradizioni culturali, dell'archeologia, degli eventi storici,delle curiosit e dei misteri storici, degli approfondimenti storici, delle leggende e dei miti, dei ricordi di famiglia, delle recensione di libri, dei quaderni storici e dei quaderni archeologici, delle mostre e degli eventi, dei reportage di storia antica e moderna, dei dossier e delle ricerche storiche.