Get Adobe Flash player

Sono realmente di San Giovanni Battista le ossa ritrovate in Bulgaria?

San Giovanni Battista in un diponto del Tizianodi redazione de I Viaggi nella Storia

La certezza non ci sarà mai, questo è ovvio e per certi aspetti scontato. Gli indizi sono in effeti pochi, ma questo non scalfirà di certo la fede dei cristiani ma anche dei musulmani che lo venerano come un profeta. Saranno Di San Giovanni Battista le ossa ritrovate nel 2010 in Bulgaria oppure appartengono semplicemente ad un uomo vissuto nel I secolo dopo Cristo?


La scienza e gli scienziati, in questo caso appartenenti all'Università di Oxford, per quanto ostinati possano essere, non potranno dare la certezza. L'unica cosa concreta è quella che le prove scientifiche confermano che le ossa ritrovate in un’antica chiesa dell’isola bulgara di Sveti Ivan, potrebbero essere quelle di SanSepolcro di San Givanni Battista nella Moschea degli Omayyadi a Damasco Giovanni Battista. Null'altro. Il condizionale è d'obbligo perchè, nonostante le analisi al carbonio 14 abbiano dato una nuova datazioneche sui resti umani - tra cui la falange di una mano, un dente e la parte anteriore di un cranio (appartenenti alla stessa persona), quella appunto del I secolo, epoca in cui, secondo i Vangeli, sarebbe vissuto San Giovanni Battista, la certezza non può esistere. Nemmeno di fronte alla piccola cassetta con iscrizioni in greco antico che fa riferimento a Giovanni Battista e al 24 giugno, giorno in cui nel mondo cristiano si celebra il suo nome, ritrovata nel sarcofago contenenti le spoglie dell'uomo in questione.
Del resto nel mondo esistono diversi luoghi dove si conservano già le reliquie di San Giovanni Battista. Tra queste vale la pena di ricordare la Moschea degli Omayyadi di Damasco e la piccola chiesa di San Silvestro in Capite a Roma. In entrambe entrambe sarebbe custodita la testa del santo, mentre il monastero serbo-ortodosso in Montenegro conserverebbe la mano destra del predicatore con la quale avrebbe battezzato Gesù nel fiume Giordano.
Insomma, il "mistero" se così può essere chiamato, rimane immutato, a differenza della fede dei credenti che non hanno certo bisogno della certezza della scienza.

Italian English French German Spanish
L'Associazione "I Viaggi Nella Storia", che ha come scopo quello di sviluppare e diffondere la cultura dei viaggi intesi come arricchimento culturale, sociale e storico, anche un importante veicolo per la diffusione, attraverso le nostre rubriche, della cultura storica, delle tradizioni culturali, dell'archeologia, degli eventi storici,delle curiosit e dei misteri storici, degli approfondimenti storici, delle leggende e dei miti, dei ricordi di famiglia, delle recensione di libri, dei quaderni storici e dei quaderni archeologici, delle mostre e degli eventi, dei reportage di storia antica e moderna, dei dossier e delle ricerche storiche.