Get Adobe Flash player

Anteprima: I tesori dell'etrusca Cerveteri e del sito Unesco della Banditaccia in mostra al Museo Louvre - Lens

di Stefano Schiavi

Lingresso della città di Cerveteri anticaDopo Tarquinia arriva il turno di Cerveteri. Il litorale nord del Lazio etrusco ancora sotto i riflettori, stavolta francesi. Cerveteri e i suoi tesori etruschi, infatti, stanno per diventare i protagonisti di un’importante ed inedita mostra che si terrà nel prestigioso Museo Louvre-Lens, in Francia per l’appunto, dal 4 dicembre 2013 al 10 marzo 2014. Un’occasione speciale per la promozione del Sito UNESCO della Necropoli della Banditaccia che riceverà l’attenzione della stampa internazionale e del grande pubblico.

La mostra nasce dalla collaborazione tra il Museo Louvre, il Mibac (Ministero per i Beni culturali) e il Centro Nazionale di Ricerca (CNR), a cui si affianca la collaborazione del Comune di Cerveteri.
Mercoledì, una delegazione del Museo Louvre e un gruppo di giornalisti francesi, inviati da cinque delle maggioriIl Museo Louvre Lens testate nazionali francesi, tra cui Le Figaro e altri importanti centri di divulgazione culturale, insieme alla Dott.ssa Alfonsina Russo della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e il Dott. Vincenzo Bellelli  del CNR - Istituto Studi del Mediterraneo Antico, hanno trascorso la giornata in visita alla Necropoli della Banditaccia e al Museo Nazionale Caerite accompagnati dal Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci e dall’Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio, Lorenzo Croci.
“La realizzazione di questa prestigiosissima mostra, ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, rappresenta un’opportunità davvero importante ed un ritorno di immagine esclusivo per la nostra Città. Alcuni dei principali capolavori dell’arte etrusca rinvenuti nel nostro territorio saranno esposti in uno dei più importanti musei del mondo. Un’occasione che può significare non solo il rilancio dell’interesse internazionale verso il nostro territorio ma anche l’avvio di nuove opportunità per il turismo culturale ed archeologico. La nostra Amministrazione comunale ha voluto offrire immediatamente il proprio supporto, collaborando nell’organizzazione di una giornata di visite in cui i curatori della mostra e la stampa hanno potuto conoscere i luoghi di provenienza de tesori etruschi e raccogliere materiale utile a realizzare servizi e reportage. Abbiamo già confermato il nostro impegno e la disponibilità a valorizzare ogni occasione in cui Cerveteri possa essere protagonista ed essere conosciuta non solo dagli amanti della cultura antica ma anche dal grande pubblico internazionale, che cerca continuamente nuovi itinerari da scoprire”.
La necropoli etrusca della BanditacciaEntusiasta il commento dell’Assessore Lorenzo Croci, che ha giudicato l’esito dell’iniziativa in modo molto positivo. “Siamo convinti che per il rilancio delle attività turistiche del nostro territorio sia indispensabile puntare sull’internazionalizzazione dell’immagine e sulla valorizzazione delle eccellenze di Cerveteri, ha invece commentato l’Assessore Lorenzo Croci. In occasione della visita alla Necropoli della Banditaccia abbiamo voluto proporre anche una piccola degustazione dei prodotti della nostra tradizione enogastronomica. In questi mesi abbiamo lavorato a tutto tondo per facilitare la nascita di nuove opportunità di investimento: stiamo allacciando i rapporti con gli operatori turistici di ogni parte del mondo, partecipiamo alle fiere internazionali del turismo e continuiamo a mettere in luce le eccellenze di Cerveteri, anche quelle fin’ora poco conosciute o poco valorizzate. In questo impegno, dobbiamo sinceramente ringraziare la Soprintendenza e il CNR per l’altissima
 attenzione che stanno riservando a Cerveteri e al suo patrimonio”. In tempi di grande crisi come quelli che tutti stiamo vivendo il rilancio della Cultura e dei beni storico-artistico-archeologici come molla per il rilancio economico non può che essere un buon viatico. Così come l’interesse che fuori dai confini nazionali suscitano i beni del più spettacolare museo all’aria aperta del mondo che, guarda caso, si chiama Italia.

Italian English French German Spanish
L'Associazione "I Viaggi Nella Storia", che ha come scopo quello di sviluppare e diffondere la cultura dei viaggi intesi come arricchimento culturale, sociale e storico, anche un importante veicolo per la diffusione, attraverso le nostre rubriche, della cultura storica, delle tradizioni culturali, dell'archeologia, degli eventi storici,delle curiosit e dei misteri storici, degli approfondimenti storici, delle leggende e dei miti, dei ricordi di famiglia, delle recensione di libri, dei quaderni storici e dei quaderni archeologici, delle mostre e degli eventi, dei reportage di storia antica e moderna, dei dossier e delle ricerche storiche.